Sustainability SDGs Community Opening Meeting – Gli Highlights dell’Incontro

Mercoledì 24 gennaio 2024, presso la CEOforLIFE Club House di Roma, in Piazza di Monte Citorio 116, si è tenuto l’Opening Meeting Sustainability. In questo incontro, intitolato “La strategia di sostenibilità ambientale nelle aziende”, i partecipanti sono stati chiamati a settare gli obiettivi che la Community vuole portare avanti durante tutto il suo percorso.

A dare il benvenuto sono stati Francesca Sacchi, Paolo Longhi e Livio Livi.

Francesca Sacchi, SDGs Leader: “La strategia della sostenibilità delle aziende. Questo è il tema su cui ci soffermeremo oggi per capire come integrare nuovi approcci non solo in risposta alle crescenti preoccupazioni ambientali, ma che possano anche generare vantaggi economici a lungo termine, migliorando l’efficienza operativa”.

Paolo Longhi, Sustainable Mentorship: “Alleniamo il nostro give back attraverso le menti di colleghi e colleghe di altre realtà, con professionisti e professioniste che utilizzano un linguaggio diverso dal nostro. Il tutto grazie a momenti di mentoring

Livio Livi, Community Director: “Sono molto contento di iniziare un anno così pieno di attività e farle insieme a voi è una cosa che mi fa molto piacere. Sarà un percorso lungo e molto interessante”.

L’analisi di contesto, invece, è stata affidata alle parole di Fulvio Rossi.

Fulvio Rossi, ASvIS: “La confusione che permane quando si parla di sostenibilità è che sia riferita solamente all’ambiente. Non si arriva all’obiettivo di sostenibilità senza il supporto delle imprese ma il processo produttivo deve tutelare il capitale naturale”.

Round Table

A seguire, è iniziata la Round Table, moderata da Livio Livi.

Concetta Testa, Autostrade per l’Italia: “La Mission del Gruppo ASPI è quella di creare valore economico e sociale per il Paese attraverso l’investimento in infrastrutture all’avanguardia e rendere la mobilità sempre più sostenibile, sicura ed efficiente. Obiettivo è assicurare un’esperienza unica nei viaggi e garantire lo sviluppo dei territori e delle comunità. Nell’ambito del percorso di trasformazione avviato, la strategia di sostenibilità è partita da una grande spinta di Governance che ha permesso di integrare gli obiettivi ESG nel modello di business”

Maria Cristina Bifulco, Prysmian Group: “Condivido che senza Governance poi non si riesce fino ad integrare la sostenibilità del modello decisionale e del modello di business. Da noi il percorso della sostenibilità è stato accelerato anche grazie alla pressione degli investitori sulle tematiche ESG”.

Massimiliano Rossetti, DSV: “Il percorso di sostenibilità di DSV è iniziato da un’assunzione di responsabilità, soprattutto nei confronti dei limiti delle risorse naturali del pianeta. Dal mio punto di vista, i Sustainability Directors devono essere messi in grado di definire strategie e roadmap”.

Valentina Perissinotto, Barilla: “L’approccio di Barilla a queste tematiche è partito dal voler fare impresa rispettando le persone e il pianeta. Oggi poniamo molta attenzione all’impatto ambientale dei nostri prodotti

Francesco De Simone, Gori: “Dal 2019 in Gori è nata l’esigenza di creare un’unità dedicata ai temi CSR e della sostenibilità. Per noi la sostenibilità non è solo ambientale, ma è legata molto anche al territorio e al sociale”.

Nicolas Marchi, Prometeon: “Da quando è nata Prometeon mi occupo della sostenibilità all’interno dell’azienda. Da noi, la responsabilità della sostenibilità è compito di tutto il management”.

 

Al termine della Round Table, il Technical Insight è stato a cura di Antonella Sciara

Antonella Sciara, Giuffrè Editori: “Noi cerchiamo di sensibilizzare le aziende rispetto i perimetri normativi su cui si muovono. Conoscere le leggi per le aziende è fondamentale, ma per farlo hanno bisogno di aiuto. Per raggiungere la compliance ambientale, infatti, devono conoscere le leggi e le normative applicabili al settore e all’area geografica in cui operano”.